lunedì 3 dicembre 2018

SerialTeller #97 - Billions (st. 1)

SerialTeller
L'appuntamento di Stories. dedicato al piccolo schermo.



Billions - Poster
Uno scontro tra titani tra fondi speculativi, indagini e altri sotterfugi. Da una parte Chuck Rhoades (Paul Giamatti), procuratore distrettuale di New York: infallibile in tribunale quanto fragile e sottomesso nella vita privata, prima con il padre dal passato illustre e poi dalla moglie, la determinata psicanalista Wendy (Maggie Siff). All'estremo opposto del ring, Bobby "Axe" Axelrod (Damien Lewis), re dei fondi speculativi, miliardario senza scrupoli ed eterno vincente nella vita e nel lavoro. Le loro strade sono destinate ad incrociarsi, le loro vite ad infrangersi violentemente una contro l'altra in una crescente tensione.
In poco più di una decina di puntate, si snoda una sfida all'ultima astuzia in cui ogni personaggio in gioco è una pedina di una più ampia e attenta strategia non sempre così chiara nei suoi primi atti. Quando si tratta di Rhoades e, soprattutto, di Axe, niente può essere dato per scontato.

A due anni di distanza chi vi scrive è finalmente riuscita a completare il recupero della prima stagione dello scoppiettante Billions, show di casa Showtime che, prendendo i proprio tempi e scegliendo i giusti ingredienti, sa come catturare lo spettatore in modo intelligente e intrigante. In un modo simile a La grande scommessa, questa serie ideata dal trio Koppelman-Levien-Sorkin si avventura in un mondo complesso e criptico per i profani - quello della finanza - e costruisce, puntata dopo puntata, un racconto di ambizione, orgoglio e determinazione. Un cast in formissima - nessuno, davvero nessuno è fuori personaggio - dona vita ad una narrazione ricca di temi tutt'altro che banali: c'è l'eterno scontro tra apparire ed essere, tra pubblico e privato, tra volere e dovere. No, tra bene e male no ed è proprio qui che risiede la genialità del prodotto.

Fonte: Vox
Dove tanti altri show avrebbero tirato il freno a mano, Billions accelera avventurandosi tra le pieghe più ambigue dei suoi personaggi dimostrando che nella narrazione come nella realtà è impossibile trovare un confine netto tra bene e male e che spesso le contaminazioni tra queste due entità sono più affascinanti della loro inesistente purezza. Ci si stupisce, così, davanti alle peripezie al limite del legale di Axe e, talvolta, si prova fastidio nei confronti di Rhoades e delle sue crociate per l'integrità. Personaggi sfaccettati di cui è facile appassionarsi fanno tutto il resto, conquistando sin dal primo minuto.

Voto prima stagione: 8


Per saperne di più:


giovedì 29 novembre 2018

"Animali fantastici - I crimini di Grindelwald" di David Yates

Animali fantastici - I crimini di Grindelwald - Poster

Titolo: Animali fantastici - I crimini di Grindelwald

Titolo originale: Fantastic Beasts - The Crimes of Grindelwald

Un film di David Yates con Eddie Redmayne, Katherine Waterstone, Dan Fogler, Jude Law, Johnny Depp, Ezra Miller

Genere: avventura, fantasy

Durata: 134 min

Ambientazione: Regno Unito, Francia

Anno: 2018

Voto: 2,5/5

voto

giovedì 22 novembre 2018

"First Man - Il primo uomo" di Damien Chazelle

First Man - Il primo uomo

Titolo: First Man

Un film di Damien Chazelle con Ryan Gosling, Claire Foy, Corey Stoll, Pablo Schreiber, Jason Clarke, Kyle Chandler

Genere: biografico, storico, drammatico

Durata: 141 min

Ambientazione: Stati Uniti

Anno: 2018

Voto: 3,5/5

3 e mezzo

giovedì 15 novembre 2018

SerialTeller #96 - Daredevil (st. 3)

SerialTeller
L'appuntamento di Stories. dedicato al piccolo schermo.

SerialTeller


Daredevil


Il diavolo di Hell's Kitchen è scomparso. I tragici eventi dell'epilogo di The Defenders sembrano non aver lasciato scampo al supereroe di New York. Non tutto è perduto: il crimine può essere ancora fermato. L'alter ego Matt Murdock (Charlie Cox) torna in scena e dà inizio a un viaggio introspettivo in cui cercherà nuove motivazioni e necessità per comprendere chi vuole davvero essere nella vita. Rivelazioni e minacce non proprio inedite segneranno il suo nuovo percorso che porterà Matt, insieme agli amici di sempre e a qualche new entries, ad agire calcolando ogni minimo dettaglio. Il nemico da affrontare è, infatti, Wilson Fisk (Vincent D'onofrio), un villain calcolatore, astuto e per questo difficilissimo da sconfiggere. Un confronto senza precedenti avrà luogo e nessuno potrà evitarlo.

L'eroe Marvel prediletto del piccolo schermo targato Netflix raggiunge quota tre stagioni con 13 episodi che affondano le radici nell'origine fumettistica del protagonista senza dimenticare il suo lato più umano e verosimile. Nel 2018, dopo decine e decine di prodotti su supereroi, le regole per il successo dovrebbero essere chiare e indiscutibili. Alcune recenti uscite, però, hanno dimostrato il contrario, soprattutto nel caso di sequel e seconde stagioni. Daredevil è una serie che non ha più bisogno di cercare un'identità oppure un posto nel panorama: ha già un'ottima e meritata fama. Dopo esperimenti traballanti legati all'universo dei Defender, però, si chiedeva ancora di più, per molti troppo. Serviva una serie con garanzie che, allo stesso tempo, mettesse in gioco e discussioni ogni suo aspetto più caratteristico.

Fonte: Variety
Il gioiellino ideato da Drew Goddard sa bene che i suoi più grandi superpoteri sono i personaggi, così in bilico e così realistici nelle loro difficoltà. A incantare non sono, quindi, solo i giganteschi antagonisti al centro della scena - D'Onofrio spettacolare! - ma tutte le figure in gioco, da Karen a Foggy senza dimenticare le più misteriose new entry del cast. Scelte tecniche estremamente raffinite, infine, vanno a sostenere i diversi archi narrativi che appassionano nel mostrare incertezze e riflessioni. Il risultato sono allora personaggi sfaccettati che possono essere ammirati da più prospettive: nessuno è completamente buono o cattivo e spesso durante la visione i villain verranno compresi tanto quanto gli eroi messi in discussione. L'operazione, riuscitissima, sembra essere semplice ma.. provate a rielaborare ancora una volta in modo originale dei personaggi dopo due stagioni!

Voto terza stagione: 8

Fede Stories.