Passa ai contenuti principali

In primo piano

For All Mankind [stagione 1]

Titolo: For All Mankind
Cast: Joel Kinnaman, Michael Dorman, Wrenn Schmidt, Sarah Jones, Shantel VanSanten, Jodi Balfour
Genere: ucronico, fantascienza, drammatico
Stagione: 1
Episodi: 10
Voto: 3,5/5

"Un piccolo passo per un uomo, un gigantesco balzo per l'umanità". Questa semplice ma iconica frase riecheggia nella memoria collettiva dal 21 luglio del 1969, giorno in cui Neil Armstrong, astronauta della missione NASA Apollo 11, ha scritto la storia compiendo il primo leggendario allunaggio. Come sarebbero cambiati i decenni a seguire se quelle parole fossero state pronunciate da un sovietico? In una realtà in cui Aleksej Leonov è stato il primo uomo sulla Luna, la NASA e gli interi Stati Uniti sono costretti a ripensare ogni loro progetto, riflettendo su una sconfitta bruciante ma anche su problematiche altrettanto difficili da affrontare.
Lo scorso novembre, Apple TV+ ha debuttato ufficialmente nel mondo delle piattaforme di streaming con produzioni originali. The Morning Sho…

2020 is coming: TOP 20 TV Series

TOP 20 TV Series
Il meglio del piccolo schermo… secondo Stories.!

Il livello delle serie televisive è ormai altissimo da alcune stagione. Seguendo l'esempio dato dai Cahiers du cinema, bisognerebbe ormai togliere la distinzione tra piccolo e grande schermo nel valutare le emozioni vissute durante una visione a puntate o non. Le serie, tuttavia, sono sane e orgogliose portatrici di uno spirito più coraggioso e a modo suo rivoluzionario. Proprio questa tendenza ha avuto la meglio in questa scorsa stagione che ha visto il tramonto di grandi titoli e l'arrivo inaspettato di gioiellini fuori dagli schemi. La mia personalissima Top 20 delle migliori serie del 2019 racchiude in sè tutte le più, avvincenti esperienze televisive dell'anno da gustare posizione dopo posizione.

Puntate precedenti:
2018 - 2017 - 2016 - 2015

20. The Witcher con Henry Cavill, Anya Chalotra
Recensione: -
Sorpresa?
No, non è il nuovo Game of Thrones perché è qualcosa di completamente diverso… e la magia funziona!


19. Sex Education con Asa Butterfield, Gillian Anderson
Recensione: Link
Sorpresa?

Personaggi divertenti, situazioni imbarazzanti e svolte inaspettate: sono questi gli ingredienti principali di questa scoppietante serie TV che non si limita ad essere una tra le tante dramedy del piccolo schermo segnate da un marcato humour inglese.


18. Stranger Things 3 con Milly Bobbie Brown, Winona Ryder
Recensione: -
Sorpresa? No


La più fortunata serie di Netflix si tuffa ancora più a fondo nella pop culture anni Ottanta con la sua terza stagione e, pur perdendo un po’ del suo smalto originale, appassiona e intrattiene.


17. Dickinson con Hailee Steinfeld
Recensione: -
Sorpresa?


Apple TV compare per la prima volta in classifica con una rielaborazione pop e decisamente irriverente della vita di Emily Dickinson. Il merito del successo è di una protagonista irresistibile.


16. The Boys con Karl Urban, Jack Quaid
Recensione: Link
Sorpresa?

Ogni puntata, segnata sempre da un ritmo appassionante grazie ai toni ironici e un visual che omaggia il mondo dei fumetti, arricchisce così un ritratto spietato e crudo di comunità incapaci di approfondire e conoscere ma soddisfatte dall'apparenza e dall'illusione.


15. MINDHUNTER (stagione 2) con Jonathan Groff
Recensione: -
Sorpresa? No

La task force che investiga sulle dinamiche che scatenano i serial killer è tornata con nuovi tormenti e altrettanto validi spunti di riflessioni con apparizioni decisamente non trascurabili.

14. Dark (stagione 2) con Sebastian Rudolph
Recensione: -
Sorpresa? No


Dalla Germania con furore, quest’anno – o l’anno prossimo? O l’anno scorso? – la seconda stagione di Dark ha saputo sconvolgere ulteriormente i piani… e il tempo.


13. Killing Eve (stagione 2) con Sandra Oh, Jodie Comer
Recensione: Link
Sorpresa? No
Il rischio di ripetersi nei temi e nelle situazioni viene scongiurato da una sceneggiatura che crea l'habitat ideale delle due figure protagoniste, arricchendo avvenimenti e svolte narrative mai banali con un frizzante black humour mai troppo sopra le righe.


12. Succession (stagione 2) con Brian Cox
Recensione: -
Sorpresa?

Ecco HBO con il suo titolo che esplora le guerre intestine e i rancori familiari che vanno oltre le generazioni. No, non è Game of Thrones perché questo è stato realizzato alla grande.


11. Sorry for your loss con Elisabeth Olsen
Recensione: -
Sorpresa?

Facebook si lancia nel mondo dell’intrattenimento sul piccolo schermo? Incredibile ma vero: riesce anche a rendere incredibile un’attrice come Elisabeth Olsen


10. The Mandalorian con Pedro Pascal
Recensione: Link
Sorpresa?

The Mandalorian costituisce un non trascurabile punto di partenza da cui sviluppare un nuovo e moderno approccio al mondo di Star Wars, con un orizzonte in grado di andare oltre al semplice sguardo di riverenza verso la tradizione.


9. Undone con Rosa Salazar
Recensione: Link
Sorpresa?

Un tecnica d'animazione unica dona vita a un racconto che va oltre il tempo e lo spazio raccontando con originalità e consapevolezza ricordi, emozioni e malattia.



8. When They See Us con Jharrel Jerome
Recensione: -
Sorpresa? No

Ava DuVernay è ormai una garanzia alla regia e nella scelta dei suoi progetti. Con questa mini-serie affronta senza filtri una pagina di storia statunitense rimasta per troppo tempo nascosta.


7. The Marvelous Mrs. Maisel (stagione 3) con Rachel Brosnahan
Recensione: -
Sorpresa?

La commedia non è mai stato un genere molto presente nelle top ten di fine anno da queste parti. Quest'anno, però, alcuni show sono stati irresistibili proprio come questo: semplicemente marvelous!


6. Fleabag (stagione 2) con Phoebe Waller-Bridge
Recensione: Link
Sorpresa?

Phoebe Waller Bridge è sicuramente tra le grandi rivelazioni dell'anno oltre che una delle più ardue scommesse delle prossime stagione. Il suo talento tagliente e irriverente alla sceneggiatura, però, è una certezza.


5. The Morning Show con Jennifer Aniston e Reese Witherspoon
Recensione: -
Sorpresa? No

Apple TV irrompe prepotentemente sulla scena e con queste due super attrici riesce finalmente ad affrontare il #MeToo in ogni sua forma.


4. Chernobyl con Jared Harris, Stellan Skarsgaard
Recensione: -
Sorpresa? No

Su Chernobyl sono state già spese tantissime parole che aggiungerne sarebbe solo superfluo. Bisogna solo cliccare play!


3. The OA (stagione 2) con Britt Marling
Recensione: Link
Sorpresa? No

Netflix non ha rinnovato The OA? Non esistono comunicati ufficiali e, dopo la strepitosa seconda stagione, credo con tutta me stessa in una strana teoria meta-televisiva.


2. Watchmen con Regina King, Jeremy Irons
Recensione: Link
Sorpresa?
Dopo Lost, il buon Damon Lindelof ha sicuramente avuto più fortuna del suo collega JJ Abrams. Con Watchmen il rischio era altissimo. Il risultato, però, è oltre ogni aspettativa.


1. Euphoria con Zendaya
Recensione: Link
Sorpresa?

HBO è al primo posto ma con il titolo su cui nessuno ha scommesso e scommetterà. Quando gli occhi erano tutti puntati sulla rovina del Trono, in seconda serata Zendaya si metteva a capo di una narrazione assolutamente impossibile da etichettare.



Fede Stories.

Segui Stories su FacebookTwitterInstagramTelegram

Commenti

  1. Stranger Things, Chernobyl ed Euphoria sono immancabili, e per fortuna direi ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh sì, Stranger Things c'è ma il vero colpaccio quest'anno l'ha fatto HBO anche senza contare su Game of Thrones! Buon anno Peter! :D

      Elimina
  2. Quest'anno ho visto pochissime serie...e praticamente soltanto la seconda di "Killing Eve", che hai citato anche tu, è riuscita a piacermi veramente! :(
    Ma sono felice di vedere che hai inserito "The Mandalorian" nella lista: non vedo l'ora che venga marzo per poterlo vedere sul Disney+! *____*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. The Mandalorian è davvero una piacevole sorprese su cui, a inizio stagione, non avrei mai davvero scommesso assolutamente nulla :D Buon anno Sophie!

      Elimina
  3. Benissimo The Mandalorian, e The O.A., ho in lista Undone Watchmen e The Witcher.

    Euphoria, al primo posto, ce l'abbiamo in comune...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Watchmen è arrivato davvero vicinissimo a Euphoria ma alla fine Zendaya e la sua strana compagnia hanno avuto la meglio pure qui :D
      Buon 2020 Alfonso! :D

      Elimina
  4. The Witcher vorrei recuperarla, ma il faccione di Cavill non mi esprime granché.
    D'accordissimo sui primi tre posti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà è proprio perfetto per il ruolo! Se dovessi recuperarlo, fammi sapere! :D

      Elimina

Posta un commento

Le immagini e la musica pubblicate su questo blog sono copyright delle case editrici, degli autori e delle agenzie che ne detengono i diritti. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei proprio diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.