Passa ai contenuti principali

In primo piano

Killing Eve [stagione 2]

Titolo: Killing Eve
Cast: Sandra Oh, Jodie Comer, Fiona Shaw, Darren Boyd, Owen McDonnell
Genere: drammatico, spionaggio, dark comedy 
Stagione: 2
Episodi: 8
Voto: 4,5/5


"The Perfection" di Richard Shepard

The Perfection

Titolo: The Perfection

Un film di Richard Shepard con Allison Williams, Logan Browning, Steven Weber, Alaina Huffman

Genere: thriller, horror

Durata: 90 min

Ambientazione: Stati Uniti, Cina

Anno: 2019

Voto: 4/5

4

Talento, impegno e passione: tutto sembra dire che questi sono i tre ingredienti essenziali per avere successo e per realizzare i propri sogni. La violoncellista Charlotte (Allison Williams) possedeva tutte queste caratteristiche ma il destino le ha riservato una strada diversa, una brusca virata che l'ha portata al fianco dell'amata madre malata terminale. Dopo la morte di quest'ultima, tuttavia, la vita della ragazza torna a intrecciarsi con quella dell'accademia musicale dove studiava prima di ritirarsi.  Un'altra ragazza, bravissima e bellissima, sembra avere preso il suo posto. E' l'inizio di uno strano rapporto che porterà Charlotte al centro di vicende pericolose quanto assurde.

The Perfection - Protagoniste

Leggendo il nome di Allison Williams sul poster di The Perfection è impossibile non pensare immediatamente a Scappa - Get Out, gioiellino horror del 2017 con cui il regista Jordan Peele ha guadagnato un Oscar e molti altri riconoscimenti. La protagonista del pluripremiato film, dopo due anni, torna in scena da protagonista nel horror non convenzionale firmato da Richard Shepard e distribuito in esclusiva da Netflix. Si tratta di una creatura cinematografica fuori dall'ordinario, lontana dalle canoniche etichette di genere e, soprattutto, difficile da definire anche semplicemente a livello narrativo. The Perfection è il perfetto esempio di un'operazione sul grande schermo che ha la stessa probabilità di essere considerata un'opera bizzarra, geniale e senza eguali tanto quanto uno sbeffeggio nei confronti di un deluso spettatore.

A visione conclusa, tuttavia, è più facile propendere per la prima possibilità. Con occhio divertito quanto scioccato, per novanta minuti si assiste ad un concerto di generi e personaggi ben costruiti, in grado di giocare abilmente con i propri ruoli e prospettive. Sequenza dopo sequenza si compone una sinfonia di tre movimenti: il primo verte sui timbri più crudi dell'horror quasi splatter, il secondo sceglie le note di un solido revenge-movie che culmina in una chiusura tipicamente thriller con richiami al classico home-invasion. Questo tripudio di voci e storie, se gestito male, avrebbe potuto creare stonature o atroci stridii. Tutto invece suona alla perfezione grazie a due protagoniste estremamente in parte e grazie ad una sceneggiatura dai tempi e spazi in sintonia che non lascia scampo.

Fede Stories.

Segui Stories su FacebookTwitterInstagramTelegram

Per saperne di più:


Commenti

  1. Mi è piaciuto moltissimo, anche perché ha il coraggio di alzare l’asticella della violenza nei film Netflix. Un vero gioiellino ;-) Cheers

    RispondiElimina
  2. questo film mi ispira parecchio, gli darò un occhiata :)

    RispondiElimina

Posta un commento

Le immagini e la musica pubblicate su questo blog sono copyright delle case editrici, degli autori e delle agenzie che ne detengono i diritti. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei proprio diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.