venerdì 22 febbraio 2019

"Copia originale" di Marielle Heller

Copia originale - Poster

Titolo: Copia originale

Titolo originale: Can you ever forgive me?

Un film di Marielle Heller con Melissa McCarthy, Richard E. Grant, Dolly Wells, Ben Falcone

Genere: biografico, commedia, drammatico

Durata: 107 min

Ambientazione: Stati Uniti

Anno: 2018

Voto: 3/5

Copia Originale - 3

Lee Israel (Melissa McCarthy) è una biografa che non è mai riuscita davvero a lasciare il segno. Esperta nel raccontare le vite e i tormenti di illustri personaggi, fatica a stringere rapporti saldi e sinceri con chi la circonda ed evita ogni tipo di interazione sociale. Quando si vede costretta a pagare le costose spese mediche per l'adorato gatto, Lee inizia a pensare di poter contraffare antiche lettere di personaggi famosi da vendere ad appassionati collezionisti.

Copia originale - Melissa McCarthy
Fonte: AZCentral
Non dovrebbe essere così ma spesso si nutrono diversi pregiudizi nei confronti di alcuni attori. Si tratta soprattutto di interpreti intrappolati in unico ruolo, spesso vittime di un unico granitico genere. Il rapporto della sottoscritta con Melissa McCarthy non ha mai vissuto grandi momenti, anzi: in tutta onestà, fino a poco tempo fa, si faticava a trovare davvero un titolo degno di nota nel mezzo di un curriculum sovrappopolato da commedie demenziali. Con Copia originale, tuttavia, l'attrice statunitense stupisce e, finalmente, si mette in discussione con un'ottima interpretazione.

Se, infatti, il film in sé è piuttosto dimenticabile con la sua struttura classica senza scossoni, la figura di Lee Israel incarnata dalla McCarthy è a dir poco magnetica. In realtà l'apprezzamento andrebbe esteso all'intera coppia protagonista composta anche dall'eclettico Richard E. Grant, il polo positivo tra i due truffatori al centro della scena. Il personaggio della McCarthy, infatti, è cupo, scostante e tutt'altro che amorevole. Nonostante questo, però, l'attrice con grande maestria riesce a trovare un equilibrio senza eccedere nella caratterizzazione che avrebbe ridotto la Israel ad una brutta caricatura. Con questo tocco di prestigio, Melissa McCarthy regge l'intera durata del film e sembra segnare l'inizio di una nuova fase della sua carriera.

Fede Stories.

Segui Stories su FacebookTwitterInstagramTelegram

Pensi di sapere chi avrà la meglio nella lunga notte degli Academy Awards? Mettiti in gioco con il TOTO-OSCAR di Stories e prova a vincere un gustoso premio!

Per saperne di più:


Nessun commento:

Posta un commento