Passa ai contenuti principali

In primo piano

Riverdale [stagione 3]

Titolo: Riverdale
Cast: KJ Apa, Lili Reinhart, Camila Mendes, Cole Sprouse, Marisol Nichols, Madelaine Petsch
Genere: teen drama, thriller
Stagione: 3
Episodi: 22
Voto: 2,5/5

La vita a Riverdale, dopo un omicidio sconvolgente e la cattura di un serial killer incappucciato, non è tornata alla normalità. Forse, però, è proprio questa la normalità di questa cittadina di provincia a stelle e strisce. La storia continua allora con nuovi misteri, nuovi personaggi e nuovi intrecci. Non esattamente. Le inquietudini e i segreti dei ragazzi di Riverdale, tuttavia, sono una costante in 22 episodi che hanno accompagnato il pubblico di appassionati per una lunga e insolita stagione.

Riverdale è una delle serie più seguite del momento. La prima stagione, con il suo mix tra teen drama più guilty e mistero à la Laura Palmer, aveva saputo colpire l'obiettivo. La stagione successiva, tuttavia, ha iniziato a dare qualche segno di cedimento con svolte meno convincenti e un puzzle di misteri non proprio riu…

"Gli Incredibili 2" di Brad Bird

Gli Incredibili 2

Titolo: Gli Incredibili 2

Titolo originale: The Incredibles 2

Un film di Brad Bird con le voci di Craig T. Nelson, Holly Hunter, Sarah Vowell, Huck Milner

Genere: animazione, commedia, supereroi

Durata: 118 min

Anno: 2018

Voto: 4/5

4
- Al 7° posto della Top 10 Movies del 2018 -

La vita quotidiana degli eroi non è mai stata così super-complicata. Se poi si tratta di un'intera famiglia con superpoteri e figli adolescenti ogni problema è ancora più complicato. La situazione precipita vertiginosamente quando le autorità stabiliscono che i giustizieri mascherati non potranno più intervenire nella lotta contro il crimine. Come si comporteranno gli incredibili Parr? Cercheranno di tornare - si fa per dire - alla normalità domestica oppure cercheranno di far valere la loro voce davanti ad una terribile minaccia per tutto il pianeta?



Gli Incredibili 2 - I protagonisti
Fonte: The Independent
Quattordici anni fa uno scanzonato film Pixar conquistava grandi e piccini nelle sale di tutto il mondo. Un finale sospeso e un insieme di strepitosi personaggi accendevano le speranze di appassionati di animazione e non solo. Il sequel, però, si è fatto attendere talmente tanto da insospettire anche i fan più accaniti. Gli Incredibili 2 sin dal principio sembrava essere l'ennesimo sequel fuori tempo massimo. Passo falso per l'inarrestabile casa di produzione di Emeryville?

In molti hanno storto il naso sin dalle prime immagini e notizie sul progetto. Chi vi scrive, tuttavia, è entrata in sala con lo stesso spirito di quella ragazzina di nove anni che nel 2004 rimase folgorata dalle avventure della famiglia di supereroi più folle di sempre. Con qualche anno in più, il risultato è stato lo stesso. Spumeggiante, travolgente, spassosissimo: questo seguito è decisamente all'altezza dell'originale di cui conserva un brio riconoscibile e irresistibile. Il franchise ideato da Brad Bird - ripresosi alla grande dopo il flop di Tomorrowland - vince e convince approfondendo e riportando in scena personaggi che occupano un posto speciale tra i cult di un'intera generazione a cavallo tra anni Novanta e Duemila. La Pixar riesce nella straordinaria impresa di realizzare un film sui supereroi più riuscito dei tanti contendenti dell'affollato MCU.



Gli Incredibili 2 - Jack Jack
Fonte: geektyrant
Non si tratta, però, solo di supereroi. Il film racconta soprattutto il lato umano dei personaggi, spesso sopraffatti da insormontabili ostacoli quotidiani. Violetta alle prese con la prima cotta, Flash e gli interminabili compiti, Bob e Helen in bilico tra le responsabilità di genitori e i sogni di sempre, Jack Jack…. che saprà creare problemi! Questo mix riuscito di preoccupazioni e speranze viene valorizzato da un'atmosfera a tratti cupa, non sempre propriamente positiva: ricorda, in modo meno impegnativo, Watchmen riportandole anche le tinte noir-investigative. Basta, però, una semplice scintilla di entusiasmo e ambizione per garantire un gran finale, increspato da una leggera prevedibilità. Ai Parr, però, si perdona tutto. Come nelle migliori famiglie, dopotutto.



Fede Stories.

Per saperne di più:



Commenti

  1. Dopo aver spiegato le dinamiche di una storia di super eroi con il primo capitolo, Brad Bird torna e se la gioca ad armi pari contro un genere, quello dei Cinecomics, di cui è padre spirituale. Ho letto in giro molti delusi, secondo me invece è stata una gran mossa quella di Bird, che qui come hai prontamente sottolineato, si gioca scene d’azioni migliore di molti film dell’MCU e di TUTTI i film della Distinta Concorrenza ;-) Cheers!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, con la Distinta Concorrenza aveva decisamente vita facile ;)
      Non si può negare che in quattordici anni il genere non sia (a dir poco) cambiato: nel 2004 usciva anche il mio personalissimo cult "Spider-Man 2", quest'anno invece la stagione cinematografica è dominata da titoli un po' caotici e rumorosi con mille supereroi. Questo sequel, a modo suo, riporta in sala la freschezza degli esordi con una storia divertente ma non per questo meno significativa, anzi! :)

      Elimina

Posta un commento

Le immagini e la musica pubblicate su questo blog sono copyright delle case editrici, degli autori e delle agenzie che ne detengono i diritti. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei proprio diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.