lunedì 29 gennaio 2018

"Justice League" di Zack Snyder

Justice League

Titolo: Justice League

Un film di Zack Snyder con Ben Affleck, Gal Gadot, Jason Momoa, Henry Cavill, Ezra Miller, Ray Fisher

Genere: azione, fantascienza, supereroi, avventura

Durata: 120 min

Anno: 2017

Voto: 2,5/5


2 e mezzo

Gli eventi raccontati in Batman v Superman: Dawn of Justice hanno scosso il mondo e rivelato all'umanità i poteri ma anche le debolezze dei supereroi di Gotham e Metropolis. Dopo la morte di Superman, però, tutti, anche coloro che sono stati più colpiti dalla perdita, sono costretti a tornare alla normalità, sempre se in questa categoria rientrano spettacolari inseguimenti di rapinatori e criminali con l'aiuto di qualche superpotere. Una grande e antica minaccia, però, avanza all'orizzonte e può essere sconfitta definitivamente solo unendo le forze. Sarà compito di Batman (Ben Affleck) e Wonder Woman (Gal Gadot) trovare qualcuno all'altezza di questa grande missione.

La squadra

Un segno particolare della sottoscritta? Essere una delle poche persone al mondo - e in particolare proprio qui su Blogger - ad aver apprezzato il film DC dedicato allo scontro tra i supertitani più famosi del mondo a fumetti. Certo, Suicide Squad, subito dopo, si è rivelato una tremenda delusione. Però no, le speranze per il primo grande film d'ensamble Justice League non erano morte. Questo poteva essere il momento giusto per scrollarsi le critiche passate e consolidare un franchise finora traballante e incapace di trovare la propria identità. Poteva, e invece...

Meglio sorvolare sulle travagliate vicissitudini che hanno anticipato l'uscita del film. Appare, tuttavia, ben chiaro anche a chi non sia a conoscenza dei passagi di regia/sceneggiatura, che sul progetto abbiano messo le mani sin troppe persone - e fin qui può non essere un male - dalle diverse idee su come far procedere la storia. Ben venga una trama lineare, sottilissima e prevedibile se, a compensarne le mancanze, sovvengono personaggi appassionanti, effetti speciali e spettacolari sequenze di combattimento. Purtroppo non si può dire che tutto sia riuscito al meglio, a partire da un villain privo di carismo, incapace di suscitare nello spettatore odio, avversione o qualsiasi tipo di emozione. Al contrario, le new entry Flash, Aquaman e Cyborg costituiscono interessanti elementi che potrebbero dare vita a dinamiche interessanti e insolite in un mondo in cui in passato regnavano solo atmosfere cupe e sinistre. Il Barry Allen di Ezra Miller porta luce e spensieratezza, ben dosate in un'introduzione che funziona, in cui i supereroi spaesati e orfani di Superman sono costretti a fare i conti con la realtà, a riorganizzarsi e a riscoprire il proprio ruolo nella società. Purtroppo, ironia fuori luogo, superficialità e sviluppi piatti e fini a loro stessi soffocano nella seconda parte gli slanci di un film che poteva essere molto di più e che rimane, invece, una semplice occasione mancata che lascia l'amaro in bocca.

Fede Stories.

12 commenti:

  1. Direi che la tua recensione è condivisa da molti altri cinefili, un film che è un'occasione mancata :).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bisogna riconoscere questo merito alla DC stavolta: ha saputo metterci un po' tutti d'accordo ;D

      Elimina
  2. Secondo me, come già scrissi, è migliore di BvS ma inferiore a Wonder Woman. Ora vedremo come andrà avanti il travagliatissimo DCEU.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche secondo me è qualche gradino più giù di Wonder Woman... e aggiungo pure di BvS, che difenderò a spada tratta ;)

      Elimina
  3. Concordo, concordo...
    In realtà, anche era piaciuto molto "Batman VS Superman" (ma anche "Suicide Squad", nonostante i suoi innumerevoli difetti, a dire il vero....), però ammetto di aver trovato questa Justice League decisamente sottotono. Colpa del passaggio di testimone da un regista all'altro? Probabilmente sì... ma in fondo non ne sono neanche così sicura. Se non fosse stato per la ventata di ironia e umorismo portata dai febbrili dialoghi alla Whedon, penso che in fondo il film mi sarebbe risultato di una pesantezza mortale... :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per quanto apprezzi il lavoro di Whedon alla Marvel, credo, invece, che sia stata propria la sua impronta più colorata, umoristica diciamo, ad aver reso ancora più confuso il film. Dopotutto, nel bene e nel male, Snyder aveva iniziato un percorso con Man of Steel destinato a concludersi con questo Justice League con un Superman cresciuto e più consapevole dei suoi poteri e delle sue responsabilità. Probabilmente non sapremo mai come doveva essere la versione di Snyder. Resta, quindi, il risultato di un'operazione cinematografica attesa che ha lasciato ben più di un semplice amaro in bocca :(

      Elimina
  4. Io ho visto BatmanVSuperman solo qualche giorno fa in tele e... vabbè dai, non sono propriamente allineato col tuo parere.
    JLA non l'ho visto, ma diciamo che non vedo un progetto solido dietro i film Dc, ma cose campate in aria che fanno meglio a rebootare subito, prima che sia troppo tardi andando avanti ancora in questo modo...

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Moz!
      Non ti è piaciuto? Guarda, credo di essere l'unica a salvarlo nonostante tutto ahah
      Comunque hai centrato pienamente la questione: non c'è un'idea chiara e lineare dietro ai film DC. Serve un intreccio preciso come quello dell'MCU. Purtroppo, forse, gli errori e le sviste si sono protratti troppo a lungo... Temo per il prossimo Aquaman D:

      Elimina
  5. Sulla carenza del lato tecnico grosso modo concordiamo.
    Sui film precedenti non proprio, a me BvS ha deluso parecchio, migliore de L'Uomo D'Acciaio ma sempre pieno di difetti. Invece SS non mi è dispiaciuto. JL è il meno peggio tra questi e tutto sommato mi è piaciuto ma non gli do comunque più di 3 stelle.

    Sui nuovi personaggi mi è piaciuto solo Cyborg, che nei fumetti disprezzo ma qui ho rivalutato. Aquaman buffone (nei fumetti è quasi più serio di Batman) e Flash scemo del villaggio sono troppo lontani a qualsiasi loro versione. Il primo è semplicemente Momoa che nuota mentre il secondo l'Uomo Ragno della DC che corre anziché saltare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ema!
      Ahia, qui svelo tutta la mia ignoranza sul mondo fumetti della DC! D:
      Per quanto riguarda SS preciso che la mia delusione è dovuta a quella sensazione generale di confusione e "rumore". Comprendo che, in qualche modo, rispecchi l'essenza dei protagonisti ma, a mio parere, è andata solo ad appesantire un film che già non poteva contare su una struttura narrativa solida. Sarà, poi, colpa di un trailer che mi aveva gasato tantissimo rivelandomi, però, già tutte le scene più accattivanti? Forse

      Parlando di Justice League, invece, Aquaman mi incuriosiva ma ad oggi non saprei affibbiargli un 'giudizio' pensato: rimando all'uscita del suo film. Flash, invece, nella prima parte mi è piaciuto molto anche per come hanno giocato nella sua contrapposizione a Batman: uno giovane, frivolo e ingenuo, l'altro maturo e affaticato dalle responsabilità. Questo contrasto, molto enfatizzato, secondo me ci stava nell'introduzione. Al giro di boa, però, sì, hai perfettamente ragione: hanno esagerato.
      Dopo le diatribe di produzione di quest'ultimo film, sono però supercuriosa di vedere come evolverà, necessariamente, il progetto d'insieme!

      Elimina
    2. Mah, i personaggi di SS non sono tutti fedelissimi, non è quello a fare un film valido ma bada bene, ho detto che mi è piaciuto, non che sia valido, ha tante pecche tecniche e capisco a chi non sia piaciuto (e sono parecchi).
      Io ho adorato il rapporto tra Joker e Harley ma tutti i fan più puri non l'hanno digerito, gusti personali, tutto qui.

      Riguardo JL i personaggi di Aquaman e Flash non sono affatto male ma NON SONO Arthur e Barry, tutto qui. Ci sta che a te che non sei esperta, possano essere piaciuti.
      Li avrei accettati se fossero stati Jason Momerry (il cognome di Aquaman è Curry, l'ho fuso con Momoa), un abitante ribelle di Atlantide (ricorda la sua spalla dei fumetti, Aqualad/Tempest) e Bart Allen (nei fumetti sarebbe i figlio del figlio di Barry) anziché Barry Allen, che è un ragazzino ingenuo e inesperto proprio come il Flash di questo film.


      p.s. scusa, ho ripostato qui perché mi dà fastidio quando sbaglio il riquadro della risposta. Ho cancellato l'altro ma puoi tranquillamente elimnarlo.

      Elimina
  6. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina