Passa ai contenuti principali

In primo piano

"Panama Papers" di Steven Soderbergh

Titolo: Panama Papers
Titolo originale: The Laundromat
Un film di Steven Soderbergh con Meryl Streep, Gary Oldman, Antonio Banderas, Jeffrey Wright, Robert Patrick, David Schwimmer
Genere: commedia
Durata: 96 min
Ambientazione: Stati Uniti
Anno: 2019
Voto: 2,5/5

La vacanza dei sogni dei coniugi Martin si trasforma in un lampo in un dramma. La barca su cui Ellen (Meryl Streep) si trova per una gita, infatti, affonda tragicamente. Nell'incidente il marito perde la vita. La vedova inizierà così una difficile battaglia legale che la porterà a scoprire i segreti più sporchi di uno studio legale con sede a Panama City gestito da due istrionici personaggi di nome Jurgen Mossack (Gary Oldman) e Ramon Fonseca (Gary Oldman). Sono solo i retroscena di uno dei più grandi scandali finanziari di sempre.

L'ultimo lavoro di Steven Soderbergh arriva dalla 76esima edizione della Mostra del Cinema di Venezia dove è stato presentato in concorso in anteprima. In seguito, il film è approdato direttamente…

SerialTeller #28 - Piacere di conoscerti, Netflix! [Bloodline st.1 - Between st.1]

Buonasera!

Ebbene sì, Netflix ha conquistato anche la mia dimora. Questo SerialTeller è semplicemente l'inizio della fine.



Titolo: Bloodline
Genere: drammatico, thriller
Lingua originale: inglese
Stagione: 1
Quando sul piccolo schermo di casa mia è comparsa la famosa sigla rossa su sfondo bianco, ho capito che qualcosa era cambiato. Il mio modo di appassionarmi e di seguire le serie tv è stato completamente mutato. Non voglio spendere ulteriori parole su quanto sia stato rivoluzionario Netflix considerando che ne sono già state usate moltissime. Semplicemente aggiungo che Bloodline ha rappresentato il mio primo passo in questa nuova era da serial-addicted. Ammetto che, primo di scovarlo nella lista degli show, non avevo mai sentito parlare di questo titolo. Qualcosa della presentazione e della locandina, però, ha subito catturato la mia attenzione. Le 13 puntate di questa prima stagione sono durate appena tre giorni, tre giorni in cui sono stata travolta dai problemi, dai segreti e dalle bugie della famiglia Rayburn. John, Meg, Kevin ed infine Danny, la pecora nera, il fratello più grande ma meno considerato. I quattro protagonisti si riuniscono in occasione dell'anniversario dell'apertura dell'hotel gestito dai genitori: ancora non sanno che quello è l'inizio di una lunghissima e drammatica climax che sconvolgerà tutta la famiglia. Legame di parentela, legame di sangue, rapporti che implicano sia amore che conflitto, sia essere vicini che lontani. In sostanza, si parla di un legame che a volte porta a commettere azioni mai immaginate prima. Gli stessi protagonisti ricordano che non sono cattive persone, hanno solo fatto cose cattive.  Il ritorno in città di Danny, pieno di debiti e immischiato in loschi traffici, riporta alla luce antichi rancori che sembravano ormai sepolti dalla polvere del passato costringendo ogni personaggio a mostrare anche i lati più oscuri delle loro personalità. Bloodline è senza dubbio un prodotto ben riuscito e accattivante nonostante, a prima vista, non sembri particolarmente diverso da molti altri 'revenge-show'. La serie convince per merito di un ottimo cast su cui primeggiano Chandler e Mendelshon e grazie anche ad episodi ben scritti. Certo, qualche calo di attenzione c'è ma il colpo di scena è sempre dietro l'angolo!

Voto prima stagione: 8


Titolo: Between
Genere: fantascienza, teen drama
Lingua originale: inglese
Stagione: 1

Terminato Bloodline, è stato il turno di Between, serie tv completamente differente per tematiche, ambientazioni, personaggi e, soprattutto, pubblico. Questa storia raccontata in 6 episodi si rivolge ad un pubblico molto più giovane, ormai più abituato a prodotti fanta-distopici. L'abitudine è proprio la condanna a tremende sofferenze per questa serie canadese che ha debuttato nel 2015. Gli spunti sono molti e fin troppo evidenti, al punto tale da sembrare semplici e sbiaditi copia-incolla da altri show di successo degli ultimi anni. Certo, l'idea di partenza, un virus letale che colpisce tutti gli abitanti di Pretty Lake con più di 22 anni, per quanto abusata, è pur sempre intrigante. Tuttavia, le uniche puntate interessanti sono la prima e l'ultima, le sole a raccontare qualcosa anche senza lasciare un segno indelebile. I rimanenti episodi parlano del nulla, perdendosi per strada con dialoghi(?) improbabili e personaggi stereotipati introdotti frettolosamente e dimenticati con altrettanta fretta. Ciò che rimane è semplicemente il ricordo di alcune 'facce-da-sberloni', situazioni imbarazzanti, passaggi narrativi discutibili e briciole di potenziale sprecato. Peccato.

Voto prima stagione:


Commenti

  1. Bloodline non l'ho visto e ne sono molto curiosa! Sto aggiungendo troppa roba da vedere ahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A chi lo dici! Per ogni serie recuperata ce ne sono tre nuove ahah

      Elimina

Posta un commento

Le immagini e la musica pubblicate su questo blog sono copyright delle case editrici, degli autori e delle agenzie che ne detengono i diritti. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei proprio diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.