Passa ai contenuti principali

In primo piano

"The Perfection" di Richard Shepard

Titolo: The Perfection
Un film di Richard Shepard con Allison Williams, Logan Browning, Steven Weber, Alaina Huffman
Genere: thriller, horror
Durata: 90 min
Ambientazione: Stati Uniti, Cina
Anno: 2019
Voto: 4/5

"Pixels" di Chris Columbus






















Titolo: Pixels

Un film di Chris Columbus con Adam Sandler, Kevin James, Josh Gad, Peter Dinklage, Michelle Monaghan, Brian Cox, Ashley Benson, Sean Bean


Genere: commedia, azione, fantascienza

Durata: 105 min

Ambientazione: Stati Uniti, Regno Unito

Anno: 2015

Voto: 3,5/5






Tenevo d'occhio questo film da molto tempo. Accuso Twitter e Instagram per questa mia ossessione. Dall'alba dei tempi, o meglio, da cinque stagioni e mezzo seguo ogni singolo attore della serie Pretty Little Liars, anche il più insignificante - più o meno il 70 % del cast - ed effimero personaggio. Riconosco di essere (quasi) dipendente da tutto ciò che è anche solo lontanamente collegato alla droga televisiva creata da Mela-Marlene King. Ashley Benson, interprete di quella svampita di Hanna Marin, è riuscita, quindi, nell'impossibile convincendomi ad affrontare, a mio rischio e pericolo, una visione con Adam Sandler.

http://newsitaliane.it/wp-content/uploads/2015/07/adamsandler-pixels.jpgAHAHAHAHAHAH!
Questa mia battuta fa più ridere di un qualsiasi film di Adam Sandler. 
Eh no, non era per niente una battuta. Non sto scherzando, lo giuro. Sono riuscita a vedere tutto il film, tutti i 105 minuti senza sbadigliare o irritarmi. Non credevo fosse possibile. Un tempo il filtro anti-Sandler era una delle chiavi di ricerca principali per la scelta delle mie visioni. 

http://33.media.tumblr.com/1a185c34484aca996cb1433da1acabd0/tumblr_no02kgmOix1tuxqamo1_500.gifDevo ammettere, però, che non è stata solo la Benson a convincermi a superare questo enorme ostacolo. Sono cresciuta a pane e videogiochi arcade grazie ai miei genitori. Sì, lo so, sembra strano. Dopotutto appartengo all'epoca dei Game Boy, della Wii, degli smartphone e delle app. Eppure sono riuscita ad appassionarmi a giochi come Tetris, Pac Man e Space Invaders, una tipologia d'intrattenimento che per alcuni miei coetanei è fuori dal mondo, quasi extraterreste. In realtà, nel film di Columbus - motivo in più per la visione - gli alieni si presentano agli abitanti della Terra proprio sotto forma di videogiochi degli anni Ottanta, per la precisione del 1982, anno in cui la NASA ha inviato nello spazio una capsula contentente popolari giochi e video di quel periodo. Purtroppo gli alieni hanno interpretato come una minaccia tale messaggio. E' ora, quindi, di prepararsi ad una guerra a colpi di gettoni che solo i giocatori più preparati - ed imprevedibili - sono in grado di vincere!

E' difficile parlare di questo film: non perchè si tratta di una visione impegnativa, anzi! Pixels è una pellicola divertente che va gustata ed affrontata con spensieratezza ed allegria. Non regalerà perle di saggezza nè sequenze memorabili per la storia della settima arte. Tuttavia, saprà farvi ridere e sorridere anche con un po' di malinconia e - almeno nel mio caso - gelosia: insomma, chi non vorrebbe sfrecciare per le strade di New York con una colorata Mini-Fantasmino per vincere una epica sfida contro Pac Man?


Spoiler-ma-non-proprio
Volete un motivo in più per guardare questo film?
Beh, stranamente, Sean Bean non muore!




Trailer:


-[ Fede

Commenti

  1. ahahahahaha non son l'unica quindi a cui non fanno molto ridere i suoi film :''D comunque io l'avevo visto al cinema come trailer, mi aveva incuriosito abbastanza: penso che se ne avrò l'occasione lo andrò a vedere!^^ se non altro per distrarsi e sorridere ^^

    RispondiElimina
  2. Qualche anno fa, adoravo Adam Sandler... adesso come adesso (lo posso ammettere?) mi fa un po' di antipatia, visto che non riesco a digerire neppure la metà dei personaggi che interpreta! XD
    "Pixels" mi ispira, comunque, anche se non abbastanza da prendere in considerazione l'idea di andare a vederlo al cinema: quindi se ne riparlerà un po' più avanti, ma lo vedrò di sicuro! ;D

    RispondiElimina

Posta un commento

Le immagini e la musica pubblicate su questo blog sono copyright delle case editrici, degli autori e delle agenzie che ne detengono i diritti. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei proprio diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.