martedì 26 maggio 2015

20 Anni di Film e Libri! - Tanti Auguri a me! (pt.2) [Libri]

Buonasera carissimi lettori!

Finalmente ho trovato un po' di tempo per completare i festeggiamenti per il mio compleanno insieme a voi. Colgo l'occasione per offrirvi virtualmente una fetta di torta. Di che gusto la preferite? Cioccolato, panna? Io adoro quelle con la frutta anche se ho sempre nutrito una strana forma di antipatia per i kiwi. Non provate a chiedermi il perchè: non vi saprei rispondere.
Ecco, ho preparato le porzioni per tutti: spero che siano sufficienti! Ho scelto il cioccolato in quanto ingrediente universalmente amato (ed abusato!).
 

Bene, ora, mentre gustate la vostra dolce conquista, avete tutta la tranquillità ed il relax possibile. E' quindi il momento di proporvi la lista dei venti libri che più mi sono rimasti impressi, per un motivo o per un altro. Pochi giorni fa vi ho parlato dei film [Link], ora è il turno della carta stampata. Ho scelto solamente dieci titoli, i più significativi, quelli che hanno segnato delle tappe nel mio percorso di letture. Spero possano essere degli spunti anche per tutti voi :)

Diamo inizio alle danze!

1.
Il piccolo capitano di Claudio Munoz
Spesso alla domanda Qual è stato il tuo primo libro? rispondo diversamente. Onestamente credo di non aver mai citato questo titolo. Eppure la mia passione per la lettura ha avuto inizio grazie a questa lettura. Non ricordo bene la storia narrata. Al contrario, ricordo perfettamente i miei primi 'passi' sulle sue pagine in compagnia di mia mamma.
 
2.
Harry Potter e la Pietra Filosofale di J.K. Rowling
Eh sì. Questo titolo non può mancare tra i libri dei lettori della mia generazione - e non solo! Un fenomeno mondiale che, tuttavia, a distanza di quasi vent'anni dalla sua pubblicazione conserva ancora la potenza delle origini, la capacità di meravigliare lettori di ogni genere ed età. Magico! 

3.

Il Libro del Drago di Matthew Skelton
Devo ammettere che pochi libri mi hanno ossessionato quanto questo. La struttura narrativa basata su diverse linee temporali era per me una completa novità, qualcosa che agli occhi di un'innocente fanciulla delle elementari pareva pura fantascienza. Questo Dan Brown versione child mi piacque molto al punto da far scatenare ogni tipo di ira alla notizia della distruzione della copertina dopo un prestito. Bah..

4.
 
Le Cronache di Narnia di C.S. Lewis
L'attesa tra un libro e l'altro del maghetto occhialuto inglese era troppo per me. Avevo bisogno di una distrazione, una distrazione capace di farmi volare lontano con la fantasia.
Molti amici e compagni di scuola mi consigliarono questo libro: è stato l'inizio di un grande viaggio nel mondo incantato di Narnia, un universo molto diverso da quello di Harry Potter ma interessante ed avvolgente nello stesso modo.
 
5. 

 
Artemis Fowl di Eoin Colfer
Ho letteralmente divorato questa serie di romanzi fantasy. Ho sempre trovato accattivante il ritmo narrativo e il mix di creature fantastiche immaginato da questo autore irlandese. Purtroppo ho trascurato gli ultimi episodi. Le pagine della fantasia mi avevano fatto conoscere ben altri generi.

6. 

 Uno studio in rosso di Arthur Conan Doyle
E fu così che Federica scoprì il giallo. Non un semplice giallo, non un investigatore qualunque, bensì il detective per eccellenza. Mr. Sherlock Holmes. Deduzione, ragione, precisione, attenzione ai dettagli: tutto questo mi ha stregato sin dai primi capitoli. L'inizio di un grande amore.
 
7. 

L'Ombra del Vento di Carlos Ruiz Zafon
Saltiamo da un genere all'altro. Ora potete capire che tipo di calderone di generi ho in testa. E così, dopo Sherlock, vi parlo di questo gioiellino della letteratura degli ultimi anni. Suggestivo, misterioso, poetico ed entusiasmante con una narrazione delicata. Zafon, sottovoce, incanta e stupisce come nessuno.
  
8. 

Il Grande Gatsby di Francis Scott Fitzgerald
Chi segue questo blog, non si stupirà per questa scelta. Da anni considero questo titolo come uno dei miei preferiti. In principio, ero dubbiosa. Un classico? Nah, non poteva piacermi. In realtà non solo mi sarebbe piaciuto, l'avrei adorato, letto e riletto diverse volte! Incredibile come un autore sia riuscito a racchiudere in un centinaio di pagine l'essenza di un epoca, lo spirito di una generazione e l'anima di un paese. Capolavoro!
 
9. 

 
 Il Nome della Rosa di Umberto Eco
Ecco, un nome italiano. No, non reagite così, vi prego. Tutte le volte che cito questo romanzo vengo sommersa da urla disperate e lamenti angoscianti. Non giudicate un libro dalla copertina (in questo caso piuttosto spoglia) e non ignorate un autore solamente perchè considerato 'pesante'. Credetemi, fidatevi. Questa lettura vi cambierà. Magari in peggio, ma sicuramente lascerà il segno.
Sì, ho apprezzato anche le parti filosofiche.
 
10.

 
 Una cosa divertente che non farò mai più di David Foster Wallace
Sì, lo ammetto. Ai tempi della lettura di questo libro-non-libro non avevo la più pallida idea di chi potesse essere questo autore. Mi sono informata e ho scoperto la sua triste storia. Il suo stile mi ha colpito e folgorato. Mi ha colto alla sprovvista, non me l'aspettavo. Mi ha divertito, proprio come prometteva, e ha fatto molto di più.
Senza filtri, vi catturerà con ironia.

8 commenti:

  1. Tanti Auguri! Buono il cioccolato*__*
    Tutti bellissimi libri, molti li ho letti, gli altri sono in wishlist!

    RispondiElimina
  2. Auguroni, prendo volentieri una fetta di torta. :)
    Non ho letto tutti i libri che hai elencato, ma alcuni di quelli inclusi nella tua lista sono imprescindibili anche per me..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie :D
      Sì, alcuni titoli sono decisamente imperdibili!

      Elimina
  3. Tantissimi auguri e ottime scelte!

    RispondiElimina
  4. Tanti auguri, anche se in ritardo! :)

    RispondiElimina