domenica 11 giugno 2017

Sunday Soundtrack #60 - Colazione da Tiffany

Buona domenica amici di Stories!

Purtroppo nelle ultime settimane il blog non è stato esattamente "attivissimo": gli esami si avvicinano e, tra studio e tesi, riuscire ad organizzare al meglio tutte le attività sta diventando una vera impresa. Tra giugno e luglio, quindi, pubblicherò su Stories. ad intermittenza ma non temete: farò sempre un salto sui blog che seguo e, se volete commentare spensieratamente qualche film e libro, mi trovate su facebook e twitter.


Dopo tutte queste spiacevoli chiacchiere, è arrivato finalmente il momento di vivere pienamente questo sessantesimo appuntamento di Sunday Soundtrack. Per questa occasione si vola indietro nel tempo di qualche decennio per riscoprire un grande classico capace di incantare dopo pochissime note. Audrey, un gatto e New York: basta poco per far tornare alla mente uno dei film più celebri di sempre. Colazione da Tiffany, adattamento cinematografico dell'omonimo libro di Truman Capote, rappresenta un punto di riferimento per la commedia americana, una pellicola ironica e spensierata che ha incoronato definitivamente la Hepburn come un'icona di stile tuttora inarrivabile.
Questo film, tuttavia, non sarebbe stato lo stesso senza la memorabile colonna sonora curata da Henry Mancini, premiata con ben due Oscar (miglior colonna sonora e miglior canzone). Il brano più celebre ed amato è senza dubbio Moon River, realizzato dal compositore statunitense in collaborazione con Johnny Mercer. Cantata dalla Hepburn, questa canzone è entrata nell'immaginario comune..




2 commenti:

  1. Voglio leggere da tanti, tanti anni il romanzo di Capote!

    (Colonna sonora grandissima, vabbe'.) ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ho letto parecchio tempo fa: mi piacque molto! Approfondisce molti aspetti che nel film - come sempre - rimangono in superficie :)

      Elimina