sabato 20 agosto 2016

Storie a cinque cerchi: Olimpiadi sul grande schermo

Buonasera amici di Stories!

Come promesso, ecco la puntata della rubrica Storie a cinque cerchi dedicata al mondo del cinema. Sono sicura che molti tra voi avranno in mente un paio di titoli sportivi - ma non necessariamente olimpici - del grande schermo. Chissà se questi sono tra quelli che vi propongo! In caso negativo, lasciatemi un commento :)


Vi ricordo che è ancora possibile partecipare al giveaway legato all'iniziativa che si chiuderà il 21 agosto. Per partecipare cliccate qui


Atletica


Momenti di gloria di Hugh Hudson

Vincitore di ben 4 premi Oscar - di cui uno, il miglior film, a sorpresa - è senza dubbio il film legato alle Olimpiadi più celebre di sempre. Il merito va ad una colonna sonora indimenticabile ma anche ad una storia vera capace di toccare diverse tematiche importanti.



Race - Il colore della vittoria di Stephen Hopkins

La storia di uno dei più grandi eroi sportivi degli Stati Uniti. Sto parlando di Jesse Owens, 23enne atleta afroamericano capace di trionfare alle Olimpiadi di Berlino 1936 conquistando ben quattro medaglie d'oro sotto lo sguardo di Hitler. In patria, però...



Pugilato

Rocky di John G. Avildsen

In questa categoria è mpossibile non citare l'immortale pugile impersonato da Sylvester Stallone. Il primo film della fortuna saga pluridecennale fu realizzato in meno di un mese e divenne subito un grande successo di pubblico e di critica.



The Fighter di David O. Russell

Il quinto film dello scorbutico regista di New York è senza dubbio quello che preferisco tra tutti suoi lavori. Christian Bale semplicemente mostruoso - quando mai non lo è? -, Amy Adams in gran forma e un Mark Wahlberg che sa regalare piacevoli sorprese.



Lotta libera

Foxcatcher - Una storia americana di Bennett Miller

Un film cupo e complesso per raccontare la singolare storia dei due fratelli Schultz, David e Mark, entrambi campioni olimpici. La formazione del Team Foxcatcher, ad opera del milionario John Du Pont, segnerà indissolubilmente la loro carriera e la loro vita.



Basket

Space Jam di Joe Pytka

Beh, serviva un titolo simpatico e leggero per concludere queste breve e riassuntiva - moooolto - carrellata di film. La pellicola del 1996 con il mitico Michael Jordan e la sua videocassetta rovinata da mille visione sono fantastici ricordi d'infanzia ma anche adesso, quando passa in tele..


Nessun commento:

Posta un commento