domenica 10 luglio 2016

"Conspiracy - La cospirazione" di Shintaro Shimosawa


Titolo: Conspiracy - La cospirazione

Titolo originale: Misconduct

Un film di Shintaro Shimosawa con Josh Duhamel, Al Pacino, Anthony Hopkins, Alice Eve

Genere: drammatico

Durata: 106 min

Ambientazione: Stati Uniti

Anno: 2016

Voto: 1,5/5


Siamo in piena estate, questo significa che il numero di spettatori nelle sale cinematografiche è inversamente proporzionale all'enorme quantità di pellicole 'trascurabili' proiettate. E' facile identificarle, basta dare un'occhiata alla locandina, specialmente quella scelta per la distribuzione italiana. Titolo generico che lascia una sensazione di già visto, già sentito, di trito e ritrito. Font sgargiante che nemmeno nelle peggiori gallerie di WordArt potrebbe trovare spazio. Ciliegina sulla torta? Nome del film english-friendly accompagnato da sottotitolo: il titolo originale è completamente diverso.

Il film di cui vi sto per parlare era destinato al famoso 'magari-lo-guardo-se-passa-in-tv'. Una strana ed inquietante congiunzione astrale - o semplice congiura familiare-, tuttavia, mi ha fatto scontrare con Conspiracy - La cospirazione. Devo ammettere che, inizialmente, non mi sono opposta a questa scelta. Dopotutto, Al Pacino è sempre stato tra i miei attori preferiti e un nuovo film con lui non si rifiuta mai. Probabilmente, solo un paio di anni fa, un thriller con Pacino e Hopkins avrebbe avuto ottime possibilità di diventare un titolo importante e memorabile. Il destino di questo Misconduct, invece, è completamente diverso.


Josh Duhamel interpreta Ben, un avvocato ambizioso e determinato, sembra aver trovato l'occasione della sua vita quando, tramite una sua ex ragazza, scopre le losche dinamiche del fondatore di un'importante industria farmaceutica (Hopkins). Il protagonista si trova così in un'intricata(?) rete di giochi di potere e controllo in cui l'unico punto di riferimento sembra essere il capo del suo studio legale (Al Pacino).
Riassunta in poche parole la trama, sento un lontano eco. John Grisham, dite? Sì, questa storia vorrebbe ammiccare a tutti gli appassionati del genere inaugurato dallo scrittore americano peccato che il protagonista sia completamente privo di spessore - per non dire 'tagliato' grossolanamente -. La recitazione di Duhamel, apprezzato semplicemente per il suo aspetto, non aiuta certamente un film che dopo la prima mezz'ora inizia a riverlarsi prevedibile e, in alcuni passaggi, illogico. Il tutto dovrebbe culminare in un finale a sorpresa che, tuttavia, è comprensibile scene e scene prima grazie a frasi e battute 'antisgamo' che teoricamente dovrebbero passare inosservate e invece vengono evidenziate con insistenza.

Cosa dite? Questo film è stato un flop al botteghino? Congiura, COSPIRAZIONE!!


Trailer:



Nessun commento:

Posta un commento