martedì 5 agosto 2014

Top Ten Tuesday #2 - Books I'd Give To Readers Who Have Never Read Dystopians

Booonjour!
Oggi sono internazionale ;)

Vi do il benvenuto a questa nuova puntata di Top Ten Tuesday, rubrica settimanale ideata dal blog The Broke and the Bookish!


L'argomento di oggi è... 10 Libri che consiglieresti a chi non ha mai letto il genere distopico. Ero molto indecisa: non sapevo se scegliere il genere giallo/thriller oppure il distopico (che - ho notato - è stato molto gettonato tra i colleghi blogger che seguo). La scelta è infine ricaduta sul secondo poichè da circa un anno cerco di convincere alcuni amici a leggere libri di questa tipologia: inizialmente sembrava un'impresa impossibile ma piano, piano raccolgo qualche risultato!

  1. Anche questa volta parto direttamente dal podio. Il primo posto va sicuramente a 1984. E' il distopico per eccellenza. Credo che sia tra i libri più letti di sempre, grazie alle sue caratteristiche ancora attuali. Immaginando un possibile regime totalitario futuro, Orwell esagera alcuni aspetti tipici dei suoi anni mettendone in luce le potenzialità negative.
  2. Tra i più importanti titoli di questo genere figura certamente Brave New World (Il mondo nuovo) di Aldous Huxley. Questo romanzo è molto più legato all'ambito scientifico e, a mio parere, è molto più legato alle problematiche moderne come la droga ed il delicato rapporto con la scienza e la ricerca.
  3. Affido il terzo posto alla saga di Hunger Games, nata dalla brillante penna di Suzanne Collins. E' attualmente una delle serie più amate dai lettori contemporanei. Bisogna, inoltre, attribuirgli il merito di aver ridato vita ad un genere che negli ultimi anni ha avuto più alti che bassi.
  4. Non ero ben sicura che questo libro fosse di questo genere, anche se me lo ricorda molto ma proprio molto! Ho avuto la conferma dopo alcune ricerche e ora ve lo nomino: si tratta de Il Signore delle Mosche di Golding. Questo classico della letteratura del Novecento riporta molte caratteristiche dei distopici (ambiente isolato, gruppo di personaggi i cui aspetti negativi vengono portati all'esasperazione). Lo consiglio come prima lettura a chi vuole avvicinarsi al genere.
  5. E' ora il turno di Divergent di Veronica Roth, una trilogia che negli ultimi mesi fa molto parlare di sè. Adoro questa saga e trovo affascinanti i personaggi di questo possibile mondo futuro. Inoltre, è molto interessante il fatto che in ogni libro venga approfondito un particolare aspetto di questo mondo come la società, il controllo e l'organizzazione.
  6. Impossibile non nominare, a questo punto, un altro importante caso editoriale degli ultimi anni. Legend della scrittrice Marie Lu ha letteralmente scalato le classifiche mondiali, conquistandone la vetta meritatamente. Ho adorato il secondo volume.
  7. Torno ora a qualcosa di molto più classico. Spesso sento parlare di Blade Runner. "Oh ma che capolavoro, è veramente un'opera d'arte, strabiliante" e così via. Questi sono i commenti più comuni. purtroppo molti ignorano il meno popolare libro da cui questa pellicola con Harrison Ford è tratta: Do Androids Dream of Electric Sheeps? (Il cacciatore di androidi) di Dick. Una lettura più che consigliata.
  8. Da questo punto in poi elencherò titoli che per ora risiedono comodi comodi sullo scaffale soprannominato "Prossimamente". Che aggiungere, prossimamente li gusterò pienamente. Tra questi vi è The Giver, considerato come uno dei più importanti distopici di sempre. A breve uscirà nelle sale anche un film con attrici del calibro di Meryl Streep. Dalle poche pagine che ho letto incuriosita promette molto bene.
  9. Dai primi capitoli di Il labirinto, ho intuito le potenzialità di questa lettura. In molti me ne hanno parlato molto bene e credo che sia un must per appassionati e non. Vedremo!
  10. All'ultimo posto inserisco Wool, una lettura che negli scorsi mesi ho dovuto abbandonare a causa della scuola ma che a breve riprenderò e terminerò. 


Diventa fan di Stories. su Facebook: Clicca qui!

1 commento: