martedì 12 agosto 2014

O capitano, mio capitano!

Ogni persona su Facebook, Twitter e Blogger oggi esprime il proprio dolore. In queste occasioni non mancano mai testimonianze di affetto, spesso manifestate troppo tardi nei confronti di personaggi rimasti nel cuore di molti.

Credo che per la mia generazione questa perdita abbia significato molto, purtroppo. Noi, nati negli anni Novanta, siamo cresciuti con lui, Robin Williams. Era al nostro fianco nei panni di una simpatica babysitter in Mrs. Doubtfire, accompagnandoci con sorrisi e risate negli anni dell'infanzia. Era il compagno di giochi Alan Parish di Jumanji, pellicola che addolciva le mie domeniche pomeriggio. Era Peter Pan, l'eterno ragazzo sempre giocoso, il sogno di ogni bambino in Hook. Era John Keating, il professore che ognuno di noi vorrebbe avere, nello stupendo L'attimo fuggente. Era un uomo capace di rendere indimenticabili attimi a giovani pazienti in Patch Adams. Era un enigmatico e geniale scrittore in Insomnia di Christopher Nolan.

Tutto questo è sbagliato, ogni era è sbagliato. Lui è e sarà sempre tutto questo. Sarà sempre vicino a noi quando vorremo, anche in uno strano museo come guida. Perchè ha conquistato i nostri cuori sorriso dopo sorriso, sguardo dopo sguardo, parola dopo parola. 

Alla prossima, Robin!




"Se si cura una malattia, si vince o si perde; ma se si cura una persona, vi garantisco che si vince, si vince sempre, qualunque sia l'esito della terapia."

- Robin Williams, Patch Adams

Diventa fan di Stories. su Facebook: Clicca qui!

5 commenti:

  1. Ciao, so che è un commento scontato, ma come si dice da sempre " Ci accorgiamo del valore di qualcuno, solo quando scompare", e questo è il caso, non dimentichiamo un altro grande film Goodmorning Vietnam" e il telefilm anni '80, Nano-nano, grazie di averci fatti partecipi di questo tuo pensiero. Maria laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero! Uno dei suoi tanti indimenticabili film :)

      Elimina
  2. Mi mancherà tantissimo, era un grande grandissimo attore e adoro i suoi film, li guardo e li guarderò ancora :)

    RispondiElimina
  3. Ci sono rimasta malissimo, era un mito. Non posso ancora crederci :(

    RispondiElimina