venerdì 24 gennaio 2014

Lettera al padre - Franz Kafka

Titolo: Lettera al padre

Titolo originale: Brief an den Vater

Autore: Franz Kafka

Data pubblicazione: 1952

Voto: 3/5










Tra le mie letture scolastiche di gennaio, oltre a Pirandello, figurava anche il signor Kafka. Devo ammettere che, in precedenza, non ho mai pensato di leggere qualche opera di questo autore: ho sempre pensato che egli fosse un po' troppo - come dire? - scolastico!

Con questa impressione, mi sono avvicinata alla lettura di "Lettera al padre" e subito ho contato le pagine. "Beh, sono pochissime pagine, dopotutto". Tutto ciò perfettamente in linea con l'atteggiamento dello studente distrutto dalle odiate letture obbligatorie.

È incredibile e sorprendente, invece, quanto abbia da insegnare questo che all'apparenza sembrerebbe un semplice "libretto"! Kafka, infatti, offre interessanti spunti di riflessione sul rapporto tra padre e figlio, un rapporto da lui vissuto in maniera conflittuosa.

Tra le righe di questa lettera datata 1919, si intravede il ritratto di un padre rigoroso, controverso e, a tratti, autoritario. Franz Kafka ricorda punizioni, frasi dispregiative e commenti sprezzanti, cercando di trovare un motivo, una spiegazione ed analizzando l'influenza che il padre ha avuto sul suo futuro, sulla sua professione e sulle sue relazioni.

Buona lettura :)

-[ Fede



2 commenti:

  1. Ne abbiamo parlato proprio ieri a scuola.

    RispondiElimina
  2. L'ho letto giusto qualche giorno fa e non potevo credere che in così poche pagine è riuscito a descrivere il rapporto difficile col padre. Un po' mi ha ricordato quello col mio babbo :/

    RispondiElimina